Tag

, , ,

graffiti su tombe basilica di Santa ChiaraNapoli, 21 febbraio 2015  #22

Che la basilica di Santa Chiara a Napoli sia fra le chiese più vandalizzate dai graffitari a Napoli è cosa nota: basta guardare l’esterno della chiesa.

Che da oltre QUARANT’ANNI una cappella medievale della chiesa sia stata presa d’assalto da vandali con firme e date, è qualcosa che era ignoto ai più, fino ad oggi.

Aggiornamento:  Guardando e riguardando quei graffiti, sembra che ci sia qualche antica tradizione folkloristica in base alla quale si chiede qualcosa: quasi tutte le frasi iniziano con “fammi, facci, fa’”, quasi come se fosse una preghiera o una richiesta a un’anima pezzentella, a un santo, a qualcuno in cielo.  C’è un “fammi sposare presto”,messaggi di amore ed anche un “facci fare la rivoluzione”, datato.

Con il tempo poi si è perso forse il senso di questa usanza e sono iniziate scritte più semplici.

Ieri infatti, mentre si discuteva su facebook dei nuovi danni subiti dalla fontana di Monteoliveto, una cittadina ha fatto presente al consigliere municipale Pino de Stasio (delega al patrimonio UNESCO) che alcune tombe interne alla basilica di Santa Chiara erano piene di graffiti.  Prontamente Pino de Stasio ha scattato qualche foto e dato il giusto risalto alla vicenda, che è venuta a galla e che oggi è apparsa anche su Il Mattino.

Nel primo pomeriggio son passato per santa Chiara ed ho potuto notare che, nella seconda cappella entrando sulla sinistra, in genere poco illuminata, i graffiti non erano né pochi né tutti recenti: se guardate le foto noterete che vi sono graffiti vandalici fatti sui monumenti sepolcrali che risalgono al 1968, agli anni ’70, agli anni ’90, oltre ad alcuni decisamente più recenti.  Probabilmente in passato qualcun altro se ne sarà accorto, ma nulla è stato fatto per ripulire questi antichissimi monumenti sepolcrali.

graffiti vandalici a santa chiara napoli graffiti vandalici a santa chiara napoli 1 Cappella basilica di Santa Chiara

Annunci