Il comune di Napoli assume oltre 150 persone a TD fino a dicembre 2019 (PON Inclusione): i profili, il bando, le scadenze

Il comune di Napoli assume a tempo determinato (contratto fino al 31/12/2019), nell’ambito del PON “Inclusione”, in esecuzione delle deliberazioni di Giunta Comunale n. 61 del 16/02/2018 e n. 149 del 06/04/2018 con le quali sono state confermate le assunzioni a tempo determinato finanziate nell’ambito del Piano Operativo Nazionale (PON) “Inclusione”:

  •  54 assistenti sociali (D1),
  • 37 istruttori direttivi amministrativi (categoria D1),
  • n. 50 educatori professionali (categoria D1),
  • n. 7 istruttori direttivi informatici (categoria D1)
ed inoltre, a tempo determinato e parziale al 50%:
  • n. 21 istruttori direttivi psicologi (categoria D1),
Tutte le informazioni ed il bando per partecipare sul sito del comune di Napoli: 
Scadenza: termine ultimo di presentazione delle domande ore 12.00 del 28 maggio 2018.
Annunci

Boom del turismo a Napoli: +90% dal 2010 al 2017 (media città d’arte +22%)

Tag

, , ,

folla a spaccanapoli a dicembre

Napoli, 11 aprile 2018

Napoli ha avuto un boom turistico negli ultimi sette anni senza precedenti, ancor più se paragonato agli incrementi avuti nelle altre città d’arte italiane.  Presenze turistiche +90% dal 2010 al 2017,  rispetto alla media del +22%, con solo Matera in grado di avere un incremento percentuale ancora maggiore.  Non va dimenticato che il 2010 fu l’anno di picco negativo dell’epoca Iervolino, in cui si toccò il minimo di presenze turistiche dal 2004.  Dal 2011 in poi dati sempre migliori, sempre più all’insegna del rilancio della città di Napoli.   Per alcuni è semplicemente un caso che proprio dal 2011 il sindaco di Napoli sia Luigi de Magistris, un sindaco che ha lavorato nei primi tempi molto sul rilancio dell’immagine di Napoli, un’immagine disastrata dall’emergenza rifiuti, anche a costo di raccogliere più di una critica sugli eventi organizzati ( regate di WS di America’s cup, giro d’Italia, eventi organizzati sul lungomare pedonalizzato, il lungomare liberato stesso), che si sono rivelati di grande utilità per far tornare a girare in rete e sui media un’immagine positiva della città di Napoli.

Riferimento notizia: http://napoli.repubblica.it/cronaca/2018/04/11/news/napoli_il_turismo_e_cresciuto_oltre_il_90_per_cento_seconda_nella_classifica_delle_citta_d_arte-193571872/

Immagine di repertorio dicembre 2014

Distrutto in meno di due giorni il Maradona di tvboy ai decumani

Napoli, 10 aprile 2018

E’ durato meno di 48 ore lo stencil di tvboy installato ai decumani rappresentante “Santo Maradona”, accanto alla chiesa di San Nicola al Nilo, la stessa sorte dell’opera dello street artist italiano a Pompei (papa Francesco con bandiera arcobaleno) e della più famosa installazione rappresentante il bacio fra di Maio e Salvini a Roma.

Come riportato sul profilo facebook di un residente della zona, lo stencil è stato rimosso da un commerciante che ha il negozio a poca distanza da dove era stato installato lo stencil.

Foto di sinistra da facebook.

Street art a Napoli: gli stencil di tvboy, Santo Maradona, Totò e Pino ai decumani

Tag

, ,

Napoli, 8 aprile 2018

Lo street artist tvboy, in prima pagina su gran parte  dei media nazionali per lo stencil in cui ritraeva il bacio fra Salvini e di Maio, ha visitato l’altro giorno Napoli, lasciando due simpatiche opere di street art nel suo stile:  un Santo Maradona con bandiera del Napoli accanto alla chiesa di San Nicola al Nilo, un Totò graffitaro con tanto di bomboletta spray all’angolo fra il decumano inferiore e vico Figurari (altezza san Gregorio Armeno). C’è anche un Pino Daniele in vico dei Panettieri, mentre è durato pochissimo il papa Francesco con bandiera arcobaleno pro gay installato a Pompei.

Carta al tesoro: a Napoli la caccia al tesoro del riciclo domenica 25 marzo

 

Napoli, 23 marzo 2018

logo-napoli-news_170840[1]

Napoli, 23 marzo 2018

Si terrà domenica 25 marzo “Carta al tesoro”, la caccia al tesoro del riciclo organizzata da ASIA, comune di Napoli e COMIECO.  Partenza alle ore 9,00 in piazza del Plebiscito, punto finale di arrivo l’isola ecologica dell’Ottava Municipalità.  In palio 3000 euro in buoni spesa.

Tutti i dettagli sul sito della manifestazione:

http://www.comieco.org/mese-del-riciclo-della-carta-e-del-cartone/carta-al-tesoro/news/napoli-25-marzo-2018-carta-al-tesoro.aspx#.WrVDXYjwZPb

Napoli: allarme bomba in piazza Borsa per valigia sospetta (23 marzo)… traffico in tilt… Allarme rientrato dopo 15 minuti

08238-piazzaborsa_nightviewdallalto_1

Napoli, 23 marzo 2018

Traffico in tilt e piazza in buona parte transennata per una valigia sospetta di colore arancione/rosso abbandonata all’ingresso della stazione Università della metropolitana in piazza Bovio. Gli artificieri provvederanno a far brillare il pacco sospetto.

Aggiornamento: allarme rientrato dopo un 15/30 minuti… rintracciata la proprietaria della valigia dimenticata.

CRO:Allarme bomba a Napoli per trolley vicino uscita metro 2018-03-23 16:23 Allarme bomba a Napoli per trolley vicino uscita metro Carabinieri hanno “cinturato” zona, chiamati gli artificieri NAPOLI (ANSA) – NAPOLI, 23 MAR – Allarme bomba in piazza Bovio, a Napoli, per un trolley rosso lasciato a terra nei pressi dell’uscita Università della Metropolitana. I carabinieri hanno cinturato la zona in attesa dell’arrivo degli artificieri. (ANSA). PIO/PIO S44 QBXO

A Napoli un esempio di rigenerazione urbana temporanea: apre palazzo Fondi in via Medina

Napoli, 13 marzo 2018

E’ stato inaugurato a Napoli un esperimento di rigenerazione urbana temporanea: palazzo Fondi in via Medina riapre dopo anni di chiusura per un progetto temporaneo.

In attesa che venga aperto il cantiere per realizzare al suo interno la sede dell’AGCOM (il cantiere si aprirà nel 2019 e l’agcom verrà spostata là dal centro direzionale nel 2021), il palazzo è stato affidato dal demanio ad una società che ne curerà gli spazi allestendo mostre temporanee ed eveni per oltre un anno.  Al suo interno al momento è stata allestita la mostra “Poison, il potere del veleno”. Maggiori info http://www.palazzofondi.it

Napoli scuole chiuse per neve domani 1 marzo

20180227_092247194920816.jpg

Napoli, 28 febbraio 2018

In seguito all’allerta meteo divulgata dalla protezione civile alle ore 13,00 (qui il bollettino) in base alla quale sono previste per stanotte e domani mattina nevicate anche a livello del mare e temperature basse con gelate, dopo riunione in prefettura con prefetto e protezione civile, il sindaco di Napoli ha firmato l’ordinanza in base alla quale è prevista la chiusura delle scuole di ogni ordine e grado sul territorio comunale di Napoli anche per domani giovedì 1 marzo.

seguirà testo ordinanza

Domani giovedì 1 marzo le scuole di ogni ordine e grado pubbliche e private resteranno chiuse . Lo dispone un’ordinanza del Sindaco de Magistris emessa a seguito di un nuovo allerta meteo – per un’”anomalia termica negativa” – diramato dalla Protezione civile regionale che dalle ore 20 di oggi alle ore 10 di domani quando si attendono come si legge nell’allerta, “precipitazioni prevalentemente nevose, localmente anche a quote di pianura, quota neve in innalzamento nel corso della mattinata”.

Neve a Napoli: scuole chiuse anche domani 28 febbraio (testo ordinanza)

Riprendo e pubblico il comunicato ANSA sulla chiusura delle scuole a Napoli nella giornata di domani 28 febbraio, oltre al testo dell’ordinanza (qui il link al sito del comune di Napoli).

(ANSA) 27 Febbraio – A RESTARE CHIUSE SARANNO LE SCUOLE DI OGNI ORDINE E GRADO COMPRESI GLI ASILI NIDO.

Nella riunione, durata circa due ore, il Comune di Napoli – a quanto riferito dal primo cittadino – ha ottenuto l’intervento spargisale da parte di Autostrade italiane per sgomberare le strade di Napoli. I mezzi, che si aggiungono a quelli già adottati dal Comune, saranno in campo tra circa un paio di ore e per il prosieguo del pomeriggio.
”Si tratta – ha spiegato il sindaco – di un intervento molto utile perché si prevede la formazione di molto ghiaccio”. In
campo anche il Genio militare che con i bobcat libererà l’area Nord di Napoli. ”Siamo riusciti – aggiunge de Magistris – ad ottenere la disponibilità da due ditte per implementare
l’impiego di carri attrezzi e carri gru per liberare le auto rimaste bloccate dalla neve”. Al momento – a quanto riportato –
non risultano criticità sui principali assi viari né su Tangenziale né su autostrade. Nel pomeriggio di oggi, alle ore 17, è convocata un’altra riunione del Comitato per fare il punto
della situazione. (ANSA).