Napoli, 11 settembre 2016

Questo pomeriggio mi sono recato in piazza del Plebiscito per verificare di persone le allarmanti notizie date dal Corriere del Mezzogiorno  circa il drastico cambiamento di colore della facciata principale del palazzo Reale di Napoli.  I lavori di ristrutturazione sono quasi ultimati, la facciata principale è oramai quasi del tutto liberata dalle impalcature, i tempi sono stati grossomodo rispettati ( si parlava di 800 giorni dall’avvio del cantiere) ed è notizia di questi giorni che finalmente, dopo anni, saranno recuperati e visitabili anche i giardini pensili.

Del cambio di colore della facciata però nessuna traccia.

Confrontando le fotografie scattate in condizioni di luce non troppo dissimili (tre ore di differenza fra lo scatto del maggio 2013 e quello di oggi) non sono riuscito a notare alcuna variazione cromatica di rilievo… soprattutto… non c’è alcuna traccia del GIALLO descritto da vari media.  Il palazzo è del colore dei mattoni che lo compongono, oggi come ieri.

I cambiamenti cromatici però riguardano altre facciate, come anticipato dalla Soprintendenza, nell’ottica attuale dei restauri volti a ridurre le variazioni apportate negli anni e cercare di ripristinare i colori originali.  Ma questa è un’altra storia… attenderemo di vedere la facciata che dà sui Cavalli di Bronzo… per ora… l’unica cosa sicura è che la facciata non è affatto gialla…

 

Annunci