Napoli, 6 aprile 2016

Oggi sarà una giornata importante per Bagnoli, riprendo in toto le parole dell’amico Luca Toscano, un invito a non farsi strumentalizzare, al protestare pacificamente…

 

Sarà una giornata importante per la città.

Una giornata preparata ad arte da cervelli raffinatissimi, veri e propri professionisti della tensione e della provocazione.

Il loro braccio armato mediatico è già pronto: ci saranno canovacci già pronti per raccontare quello che “deve” succedere anche a prescindere da quello che succederà.

La manovalanza, gente che esiste solo perché funzionale ad un interesse estraneo a quelli del popolo napoletano, ha già messo le mani avanti.

La polizia sarà lì ad eseguire ordini, ogni forzatura di un cordone verrà trattata con le cariche, come da manuale.

La sceneggiatura della recita la conoscono tutti. Il passo che porta alla criminalizzazione della protesta è piccolissimo. Basta un saltino e tutto è perduto.

La mia città, le tante anime che la affollano arrabbiate contro un Governo che, incapace di analizzarle, banalizza le grandi questioni che stanno sulla testa di noi tutti, dispone contro questo disegno unicamente di due armi: cazzimma e civiltà.

Usiamole bene.

Usiamole una buona volta.

Usiamole per la nostra giusta causa.

Annunci