fondo confiscato alla camorra amato lamberti

Napoli, 28 marzo 2016

Trascorrere la Pasquetta a Napoli in un fondo confiscato alla camorra ha un significato particolare: ogni gesto ha il sapore della conquista, della rinascita di una città,  anche solo guardare centinaia di persone impegnate nel tradizionale pic-nic  in mezzo a peschi in fiore e tanti ballare la tarantella al canto di “Briganti se mora” è un miscuglio di emozioni.  Siamo a Chiaiano, il fondo rustico Amato Lamberti, fra filari di vite ed alberi di pesco,  è stato il primo bene agricolo confiscato alla camorra nel territorio della città di Napoli e quella odierna è stata la quarta pasquetta organizzata qui dalla cooperativa che gestisce il bene.  Oggi è un simbolo ed è un segnale che proprio qui Luigi de Magistris anche quest’anno abbia voluto trascorrere la Pasquetta con famiglia ed amici.

Advertisements